SCALFARO: IL VOSTRO PRESIDENTE NON E' RICATTABILE (2)
SCALFARO: IL VOSTRO PRESIDENTE NON E' RICATTABILE (2)

(Adnkronos) - Il presidente della repubblica ha denunciato il ''clima di veleni che centrali senza scrupolo insinuano nel sangue della nostra gente con menzogne gratuite, malignita', aggressioni personali che alcuni di voi, presidenti delle regioni, hanno subito dolorosamente''.

Il presidente ha fatto quindi riferimento all'art. 2 della Costituzione sulla inviolabilita' dei diritti della persona, sottolineando che si da' ''sepoltura al diritto, al senso dello Stato, quando non si presentano accuse motivate e si capovolge l'onore della prova: ''questo e' delitto contro la liberta' della persona, cosi' si annientano i principi del diritto e la democrazia muore''.

Basta insomma col ''combattere la persona che sostiene delle idee, col macchiarne l'immagine'' invece che ''contestare le idee stesse, che e' principio di democrazia''. Richiamandosi all'art. 27 della Costituzione (l'imputato non e' volpevole fino alla condanna definitiva), il capo dello stato lo ha definito ''il piu' maltrattato'': ''l'avviso di garanzia e' diventato una condanna senza appello, una schioppettata nella schiena da cui e' difficile risorgere. Ma e' esercizio del diritto dire cose contro il vero? Quando finira' questo clima, quando finiranno gli abusi televisivi che ledono i diritti della persona umana, quando finira' la violenza nefasta che qualche giornale esercita?'' si e' chiesto Scalfaro. (segue)

(Cor-Mac/As/Adnkronos)