I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (4): LA CRONACA
I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (4): LA CRONACA

Roma. Un ingente quantitativo di esplosivo, circa cento chilogrammi di tritolo, e' statoritrovato alle porte di Roma, in una zona di campagna tra Fiano Romano e Capena. L'esplosivo era sotterrato in un campo. Secondo i primi rilievi degli investigatori, potrebbe essere dello stesso tipo di quello impiegato per gli attentati del '93 a Roma, Firenze e Milano.

Palermo. Il cadavere di un uomo, che sarebbe stato ucciso dal 'gruppo di fuoco' del clan mafioso di Leoluca Bagarella, e' stato trovato sotterrato nelle campagne palermitane. La scoperta del corpo e' avvenuta nell'ambito delle indagini sull'arresto, nelle ultime 48 ore, di quattro presunti killer facenti capo al boss.

Savona. Un violento nubifragio si e' abbattuto alle prime ore dell'alba nel Ponente ligure. Le zone piu' colpite sono le province di Savona e Imperia, dove si sono registrati allagamenti e ingenti danni. Da Genova sono partiti vigili del fuoco, sommozzatori ed elicotteri. Nel paese di Andora, la pioggia caduta per buona parte della notte ha raggiunto il mezzo metro d'altezza; scantinati e negozi sono allagati.

Roma. I parenti donatori di chi deve ricevere trasfusioni di sangue nell'emoteca del Centro trasfusionale, dove le sacche vengono conservate in frigo, per controllare che quelle assegnate al congiunto siano effettivamente le loro. Accade a Roma al Policlinico Gemelli, dopo l'allarme per il sangue infetto. ''Oggi piu' che mai, con lo scandalo del sangue infetto, abbiamo richieste esplicite da parte di parenti che il sangue da loro donato vada al proprio familiare'', ha riveato Raffaele Tartaglione, medico del Servizio trasfusionale del Policlinico Gemelli. (segue)

(Dis/Pn/Adnkronos)