BRIGATISTI: E' GRAVE RICCIARDI, APPELLO A DIFFERIRNE LA PENA
BRIGATISTI: E' GRAVE RICCIARDI, APPELLO A DIFFERIRNE LA PENA

Roma, 4 dic. (Adnkronos)- Si moltiplicano gli appelli a favore di Salvatore Ricciardi, l'ex brigatista rosso, gravemente ammalato di cuore, detenuto dall'80 per terrorismo dopo una condanna all'ergastolo. A chiedere con sollecitudine il differimento della pena, gia' respinto dal triunale di sorveglianza, nonostante i periti medici abbiano constata il peggioramento delle condizioni del detenuto, sono stati rappresentanti di associazioni, del sindacato e dei partiti. Da Adriana Buffardi, da Bruno Trentin della Cgil. a Nichi Vendola, Alfonso Gianni e Rina Gagliardi della direzione del Prc, allo stesso segretario di Rifondazione Comunista, Fausto Bertinotti, a Giampiero Rasimelli, presidente dell'Arci.

Ricciardi, che ha 55 anni, e' affetto da una grave forma di stenosi valvolare aortica, cui si aggiunge una progressiva insufficienza aortica e ha bisogno di essere sottoposto a tempestivo intervento chirurgico. L'udienza per discutere quest'ultima richiesta che aveva ottenuto anche il parere favorevole del pubblico minstero, e' fissata per il sei dicembre.

(Red/As/Adnkronos)