CONCORDATO: APPELLO DI FANTOZZI PER RINVIO SCIOPERO
CONCORDATO: APPELLO DI FANTOZZI PER RINVIO SCIOPERO

Torino, 4 dic. (Adnkronos) - Botta e risposta tra il ministro Fantozzi e il segretario confederale del Salfi Giuseppe Pasera. Intimorito dallo sciopero dei lavoratori delle Finanze proclamato proprio per il giorno 14 dicembre, ovvero alla vigilia della scadenza del pagamento della prima rata del concordato, il ministro ha lanciato il suo appello intervenendo al convegno ''una svolta contro l'evasione fiscale'' promosso a Torino proprio dal sindacato autonomo dei lavoratori finanziari (Salfi): ''Vi chiedo ufficialmente di recedere dallo sciopero del 14 dicembre: la richiesta e' del ministro delle Finanze'', ha detto Fantozzi.

La voce del ministro rischia pero' di rimanere inascoltata: ''Ci batteremo per fare lo sciopero del 14, non e' vero che siamo irresponsabili'', e' stata la secca replica del segretario confederale Salfi, Giuseppe Pasera che poi ha spiegato che la protesta e' stata decisa per difendere la ''funzione primaria'' svolta dai 62 mila dipendenti dell'amministrazione finanziaria e che ora, secondo il Salfi, e' messa in pericolo. Sia a livello amministrativo che fiscale -ha detto Pasera- la proposta del ministero e' insufficiente, ma soprattutto ''non e' una risposta tecnica degna di un governo tecnico. E' davvero una miseria. L'esasperazione non e' solo degli utenti, ma anche la nostra. E quello che sta succedendo in Francia, presto succedera' anche qui''.

Di diverso avviso il ministro: ''Occorre avere fiducia -ha detto- si vuole risolvere subito problemi accumulati in decenni. Ma il governo dei tecnici si trova a raccogliere tanti anni di mala amministrzione e a girare la boa''. (segue)

(Bdp/As/Adnkronos)