OMNITEL: PRESTITO DECENNALE DI 1800 MILIARDI
OMNITEL: PRESTITO DECENNALE DI 1800 MILIARDI

Milano, 4 dic.(Adnkronos)- Omnitel Pronto Italia ha firmato, il 30 novembre scorso, le operazioni di finanziamento precedentemente annunciate, che serviranno a coprire i fabbisogni per la realizzazione della sua rete di telefonia cellulare Gsm. L'operazione del valore di 1800 miliardi consiste in una linea di credito sindacata a dieci anni messa a disposizione da un pool di 43 banche organizzato da 7 Arrangers (Banca Commerciale Italia Spa, Banca di Roma Spa, Chase Investment Bank N.A., Crediop Spa, Morgan Guaranty Trust Company of New York, Societe' Generale, Union Bank of Switzerland) e sindacata sui mercati italiani ed esteri durante i mesi di settembre e ottobre scorsi. Al pool hanno aderito 9 istituti italiani e 34 di dieci paesi esteri: Germania, Francia, Olanda, Stati Uniti, Giappone Canada, Svizzera, Regno Unito, Spagna e Austria.

La linea di credito e' articolata in due 'tranches': la prima di 1.200 miliardi e' 'euro' (collegata al Libor), mentre la seconda di 600 miliardi e' 'domestica' (collegata ai Ribor) ed e' utilizzabile per cassa ed anche per l'emissione di garanzie a favore di altri finanziatori di Omnitel (quali ad esempio Finnish Export Credit). La tranche 'euro' di 1.200 miliardi e' a sua volta composta da un 'term loan' di mille miliardi e da una 'revolving credit facility' di 200 miliardi, orientate ad aggiungere flessibilita' alla gestione operativa della tesoreria di Omnitel.

Il costo del prestito e' collegato a indicatori connessi all'andamento del cash flow di Omnitel: il livello iniziale, e' pari al tasso interbancario +1,75 pc mentre successivamente si riduce fino ad un minimo di 0,625 pc al crescere dei flussi di cassa operativi. La commissione di mancato utilizzo e' pari a 0,50 pc per anno. La durata del prestito e' a 10 anni, di cui 4 di utilizzo.

(Red/Lr/Adnkronos)