RUSSIA: GAZPROM, UNO STATO NELLO STATO (3)
RUSSIA: GAZPROM, UNO STATO NELLO STATO (3)

(Adnkronos) - Ma la Gazprom e' anche il ''cuore della lotta per il futuro politico della Russia'' e ''il clan piu' potente'' nella lotta fra gruppi finanziari nascosti dietro lo scenario politico che si sta consumando in vista delle elezioni legislative e presidenziali. ''Quello che e' chiaro - si legge - e' che il potere della Gazprom e' stato utilizzato per alimentare uno dei blocchi politici piu' potenti''.

Il suo presidente attuale e' Rem Vyakhirev, un ''protetto'' di Cernomyrdin, che non esita a dichiarare, oltre al suo appoggio per Cernomyrdin-politico, che ''cio' che e' un bene per la Gazprom lo e' per la Russia'' o che ''chiunque salga al potere in Russia deve imparare a fare i conti con la Gazprom, perche' la Gazprom senza non riuscira' a sopravvivere un attimo''. Perfino il capo della Banca centrale appena nominato e' un uomo Gazprom. Sergei Dubinin lavorava infatti all'ufficio finanziario.

''Piu' dei politici che siedono al Cremlino, piu' dei comandanti dell'esercito, perfino piu' dei ras della mafia e dei boss locali che caratterizzano il panorama - e' la conclusione dell'articolo - i dirigenti della Gazprom spiccano su una societa' e una economia ancora sconvolti dal caos e dell'incertezza''.

(Sip/As/Adnkronos)