TRASPORTI: CONFERMATO LO SCIOPERO
TRASPORTI: CONFERMATO LO SCIOPERO
INFRUTTUOSO INCONTRO AL MINISTERO

Roma 4 dic. - (Adnkronos) - Le organizzazioni sindacali dei trasporti Filt-Cgil, Fit-Cisl ed Uil-Trasporti, in comunicato, confermano lo sciopero per domani.

''Al termine di un lungo confronto con i ministeri dei trasporti e del lavoro non avendo riscontrato significativi passi avanti nella posizione del governo -si legge in una nota- si vedono costretti, loro malgrado, a confermare le azioni di sciopero nel settore del trasporto pubblico locale di otto ore che riguarda:

- domani 5 dicembre le regioni del nord (Valle d'Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e le province autonome di Trento e Bolzano);

- mercoledi' 6 dicembre le regioni del centro Italia (Toscana, Lazio, Marche, Umbria, Abruzzo e Molise);

- Giovedi' 7 dicembre le regioni del sud (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna).

''Il governo, pur accettando una serie di punti proposti dal sindacato in merito al riordino del sistema previdenziale, si e' irrigidito sulle questioni relative al nuovo sistema di trasferimento dei fondi per i trasporti pubblici alle regioni, con le relative risorse legate alle ''accise'' della benzina.

''Il governo non ha voluto assumere impegni concreti e decisivi per quanto riguarda la rivalutazione delle somme destinate alle regioni in applicazione del tasso di inflazione programmata per il '96 e '97, negando di fatto il rinnovo contrattuale per i ferrotranvieri, cosi' come previsto dall'accordo del 23 luglio.

''La conferma degli scioperi programmati e' stata una scelta obbligata. I sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl ed Uil-Trasporti hanno deciso inoltre la proclamazione di una nuova azione di sciopero generale della categoria il 15 dicembre prossimo, giorno nel quale saranno convocate manifestazioni di protesta in tutte le regioni''.

(Com/Zn/Adnkronos)