DI PIETRO: FUMAGALLI CARULLI A PILLITTERI, ERI TU L'AMICO
DI PIETRO: FUMAGALLI CARULLI A PILLITTERI, ERI TU L'AMICO
(RIF.0134)

Roma, 4 dic. (Adnkronos) - ''Con me solo rapporti professionali, con Pillitteri rapporti confidenziali''. Cosi' Ombretta Fumagalli Carulli, deputata del Ccd, replica all'ex sindaco di Milano che ha sostenuto che Antonio Di Pietro piu' che amico dei socialisti lo era dei democristiani, fra i quali ci sarebbe stata la stessa parlamentare milanese. ''Il rapporto che legava me all'ex giudice era di tipo professionale: ebbi l'onore in diverse occasioni di ospitare il dottor Di Pietro a convegni da me promossi - ha detto Fumagalli Carulli all'Adnkronos - anche quando, da semplice sostituto procuratore, non era noto neppure ai colleghi. Lo stimavo per la sua caparbieta' nel voler applicare l'informatica ai servizi giudiziari. Non capisco Pilletteri che, un tempo in buoni rapporti con Di Pietro, sembra ora volersi disfare di questa memoria, tentando di insinuare l'idea di un Di Pietro amico dei politici, soprattutto di area democristiana. Non riesco proprio a vedere lo scopo di questo voltafaccia''.

L'onorevole Fumagalli Carulli invita, inoltre, Paolo Pilletteri a rileggere il libro da lui scritto un anno fa ''Io li conoscevo bene'' ''nel quali vengono descritti i fitti rapporti di frequentazione che lo legavano a Di Pietro. Durante una cena, Pillitteri, racconta nel suo libro, aveva addirittura confidato a Di Pietro il suo disagio a causa del mio accanimento sullo scandalo della Duomo-connection: alla luce di questi fatti, riferiti dallo stesso ex sindaco, Di pietro risultava intrattenere rapporti confidenziali proprio con lui''. (segue)

(Pam/Pe/Adnkronos)