ELEZIONI: BOSSI, LA LEGA E' PRONTA AD ACCETTARE LA SFIDA (2)
ELEZIONI: BOSSI, LA LEGA E' PRONTA AD ACCETTARE LA SFIDA (2)

(Adnkronos) - ''Non ci convincono -prosegue Bossi- i balbettii di D'Alema e Veltroni, l'arroganza di Bertinotti, le ombre cinesi manovrate da Di Pietro, i mormorii dei 'cespugli' di Prodi e nell'ambito del Polo. E' giunto il momento di parlare chiaro, la Lega sente il pericolo della 'restaurazione fascista'''.

''Restaurazione riciclata e fascista, confermata -scrive ancora Bossi- dall'arroganza del linguaggio di Fini, dai falchi di Forza Italia, e dall'assalto dei 'corvi' che hanno invaso a Roma piazza San Giovanni. Dove, sul palco dei 'nostalgici' che arringavano la folla era visibile anche l'ombra di Priebke. Ho detto 'corvi': passeracei di grande taglia, con piume nerissime e lucenti, con becco robusto, che si nutrono specialmente di carogne. Evidente -prosegue Bossi- l'allegoria delle grandi adunate delle camicie nere. Appare piu' che mai evidente la volonta' terroristica di Fini, attraverso l'esibizione di una prova generale di un revival del trionfo di Mussolini il 28 ottobre del 1922. Senza 'quadrumviri', ma per Fini, ormai, basta Berlusconi regredito ad aiutante di campo''.

(Pol/Zn/Adnkronos)