RAI: STORACE A GAMBINO, VALORIZZARE LE ANNUNCIATRICI
RAI: STORACE A GAMBINO, VALORIZZARE LE ANNUNCIATRICI

Roma, 4 dic. (Adnkronos) - Francesco Storace scende in campo a difesa delle annunciatrici della Rai, che a suo giudizio non sono valorizzate. E lo fa con una interrogazione al ministro delle Poste Gambino. ''Tra le varie situazioni di sperpero che hanno caratterizzato la Rai per responsabilita' della burocrazia aziendale, vi e' quella incredibile - rileva Storace - che riguarda le annunciatrici, note nel linguaggio popolare come 'signorine buonasera', le quali subiscono un trattamento francamente sconcertante''.

Spiega l'esponente di Alleanza Nazionale: ''le undici annunciatrici sono pagate per lavorare otto ore e trentacinque minuti al giorno. In realta' sono impiegate per pochissimi minuti, avendo la Rai ridotto gli annunci in diretta a tre al giorno per ciascuna delle tre reti (in passato erano dieci per rete). Le annunciatrici trascorrono ore interminabili senza far nulla; in 'compenso', la Rai vieta loro di prestare la loro immagine per pubblicita' e ovviamente per apparizioni su altre televisioni private. Parimenti, l'azienda utilizza, pagando laute cifre di denaro, collaboratori esterni per collegamenti nelle trasmissioni piu' popolari, come ad esempio 'Scommettiamo che' o 'Miss Italia', solo per citarne alcune, quando si potrebbe far ricorso alle stesse annunciatrici senza spendere una solo lira in piu' rispetto agli stipendi in corso''.

Storace chiede di sapere ''quali iniziative il ministro intenda prendere per porre fine a questa situazione di sperpero e di mortificazione di professionalita' che potrebbe essere, invece, valorizzata''.

(Pol/Pe/Adnkronos)