ULIVO: PDS SU PROGRAMMA AMBIENTE, MIGLIORARE ALTA VELOCITA'
ULIVO: PDS SU PROGRAMMA AMBIENTE, MIGLIORARE ALTA VELOCITA'

Roma, 4 dic. - (Adnkronos) - Migliorare ''ulteriormente'' il progetto Alta Velocita', integrandolo con la rete regionale e urbana; ''superare l'ipotesi di raddoppio autostradale'' per il collegamento Bologna-Firenze, accantonando il progetto della Variante di Valico. Gli ambientalisti del Pds riaffermano ancora una volta i principi e gli obiettivi che dovranno essere assunti nel programma dell'Ulivo. In una riunione che si e' svolta oggi, l'anima verde di Botteghe Oscure ha approvato all'unanimita' un ordine del giorno che esprime un giudizio ''positivo'' sul lavoro svolto finora dal gruppo che sta elaborando il programma ambientale (coordinato da Laura Marchetti) e riafferma alcuni obiettivi che il programma generale del Professore Prodi dovra' contenere.

Sulla spinosa questione della Variante di Valico, il documento sottolinea che ''il problema del congestionamento della linea di comunicazione Bologna-Firenze va affrontato superando le ipotesi di raddoppio autostradale con una diversificazione e selezione dei flussi di traffico su piu' soluzioni infrastrutturali (combinando ferrovia, linee stradali veloci Cesena-Orte, dorsale Tirrenica''. E ritiene ''pressante'' la necessita' di investimenti ''sulle opere che possono consentire la messa in sicurezza del Valico''.

Restando in tema trasporti, gli ambientalisti della Quercia evidenziano due priorita': spostare in modo ''consistente'' il trasporto delle merci ''dalla gomma al ferro'' e avviare una vera e propria ''cura del ferro'' per gli insediamenti urbani e le aree metropolitane. ''Decidere oggi un intervento sulle ferrovie -spiegano- significa, vista la limitatezza delle risorse e la necessita' di un loro riequilibrio, ridimensionare la scelta 'autostradale' per rivolgerla di piu' alla manutenzione e alla sicurezza''. (segue)

(Arc/Zn/Adnkronos)