144: NO AI BANDITI DEI SERVIZI TELEFONICI
144: NO AI BANDITI DEI SERVIZI TELEFONICI

Bologna, 15 dic. (Adnkronos) - ''Noi con i banditi di certi servizi telefonici erotici non solo non abbiamo nulla da spartire ma anzi siamo i piu' interessati a combatterli ed a metterli in condizioni di non poter nuocere. I fatti riportati dai giornali di questi giorni sono gravissimi''.

Chi parla, riferendosi alle polemiche e provvedimenti invocati contro gli '144' in seguito allo stupro della bambina di 11 anni nel milanese, e' l'ingegner Giuseppe Scavone titolare di una delle principali aziende -centro servizi- di '144' e socio fondatore della AIA -associazione italiana audiotext-.

Parlando oggi in una trasmissione televisiva di Nuova rete - Cinquestelle a Bologna, Scavone ha ricordato che in Italia operazno oltre 150 aziende attraverso i servizi del 144, autorizzati da Telecom, e soltanto in due o tre casi c'e' stato qualcuno che ha infranto il regolamento che peraltro e' entrato in vigore soltanto nell'ottobre scorso, cioe' dopo la vicenda che ha coinvolto la minorenne. (segue)

(Sgz/As/Adnkronos)