ARTISTI DIMENTICATI: PER BRUNORI UNA FONDAZIONE IN ROMAGNA
ARTISTI DIMENTICATI: PER BRUNORI UNA FONDAZIONE IN ROMAGNA
ESCLUSO DA ''ROMA 1950-'59'' A FERRARA

Roma, 15 dic.(AdnKronos) - A Bertinoro (Forli') e' nata un'associazione intitolata ad Enzo Brunori (Perugia 1924-Roma 1993) e presieduta da Massimo Severo Giannini. Chi era Brunori? L'artista e l'insegnante (dal 1977 all'Accademia di Belle Arti di Roma) che ''detestava i compromessi'', che aveva rifiutato, nel 1960, l'invito della Biennale (fatto piu' epico che raro) e che veniva sempre in mente a qualcuno, quando si parlava di pittura.

Enzo Brunori era anche uno dei piu' forti artisti romani degli anni'50, ma nessuna delle sue opere appare nella intelligente e piu' che 'matura' mostra ''Roma 1950-1959: il rinnovamento della pittura in Italia'', allestita a Ferrara, nel Palazzo dei Diamanti.

Estimatori e critici considerano tale esclusione un errore anche perche' Brunori aveva svolto in quegli anni un'azione di primo piano nella pittura romana e italiana, esponendo alle Quadrienali del 1956 e del 1959 e alla Biennale del 1958, prima del 'gran rifiuto' (dettato dalla ribellione alla confusione ed al 'vetrinismo') ed ottenendo i consensi di Nello Ponente, Enrico Crispolti e Maurizio Calvesi e di tanti altri.

L'associazione di Bertinoro, dove il pittore sognava di andare a vivere, ha gia' raccolto 36 delle sue opere piu' interessanti, comprese alcune di quelle realizzate nel pieno della disputa fra astrattisti e realisti.

(Pal/As/Adnkronos)