CLIMA: KRAUSE (IPPC), RIDURRE CO2 SENZA SPENDERE UNA LIRA (4)
CLIMA: KRAUSE (IPPC), RIDURRE CO2 SENZA SPENDERE UNA LIRA (4)

(Adnkronos) - Ma sara' anche necessario sfruttare ''al massimo'' le energie rinnovabili, un campo in cui l'Italia e' purtroppo ''fanalino di coda''. ''A fronte degli obiettivi del Piano energetico nazionale di 50 megawatt foltovoltaici entro il '95 e di 300-600 megawatt eolici al 2000 -lamenta l'esperto di Legambiente- oviamo una potenza installata, alla fine del '94, di soli 14 megawatt fotovoltaici e di 22 megawatt eolici. Impressionante poi l'abbandono del solare termico, con una superficie installata di appena 10 mila metri quadrati all'anno, un decimo in meno dell'Austria e un ventesimo in meno della Germania''.

E l''inadempienza' dell'Italia si manifesta anche nel settore trasporti, ha osservato Silvestrini, un settore in cui gli interventi ''sono sempre stati poco chiari''. Per ridurre le emissioni di anidride carbonica e' invece necessario ''puntare sul trasporto su ferro'' dotando le citta' di tramvie veloci e metropolitane e rovesciando l'attuale ''predominio delle automobili''. Ma sono soprattutto le tramvie veloci che, secondo Silvestrini, conviene realizzare: ''secondo i nostri calcoli -ha concluso- a parita' di investimento consentono di ridurre le emissioni di anidride carbonica del 60 per cento in piu' rispetto alle metropolitane''.

(Arc/Zn/Adnkronos)