DETENUTI: IL FIGLIO NELLA CELLA DEL PADRE PER CURARLO
DETENUTI: IL FIGLIO NELLA CELLA DEL PADRE PER CURARLO

Roma, 15 dic. -(Adnkronos)- Michele e Francesco Falleti, padre e figlio, sono stati trasferiti dalle loro rispettive carceri di Parma e Fossombrone, al carcere di Saluzzo per poter consentire al figlio di curare personalmente il padre gravemente malato.

A permettere questo insolito ed umano gesto, un provvedimento d'urgenza disposto il 27 settembre dall'allora Ministro di Grazia e Giustizia, Filippo Mancuso. A lui, infatti, si era rivolto il Comitato dei ''Diritti Civili'' chiedendo che i due potessero, vista la gravita' del male, scontare la pena nello stesso carcere e nella stessa cella.

Ora, padre e figlio, si apprestano, dopo undici anni di detenzione e lontananza, a trascorrere assieme il Natale e Michele, 63 anni, potra' essere accudito da Francesco, 33 anni, in questo lasso di vita che gli rimane.

''Diritti Civili -scrive Franco Corbelli in una nota di oggi- ringrazia il probo ed onesto ex ministro Mancuso che ha voluto regalarci questa bellissima ed umana 'favola di Natale'''.

(Sin/Pn/Adnkronos)