INFEDELTA': 15 ITALIANI SU 100, SCOPERTA DAL ''SANGUE''
INFEDELTA': 15 ITALIANI SU 100, SCOPERTA DAL ''SANGUE''

Roma, 15 dic. -(Adnkronos)- L'infedelta' degli italiani scoperta dai centri trasfusionali. Ben 15 persone su cento che si presentano con l'intento di donare il loro sangue vengono scartate alla visita preventiva, perche' nell'ultimo anno hanno avuto rapporti con persone diverse dal partner abituale. Di queste, una su tre e' una donna. Lo rivela uno studio effettuato su 500 mila soggetti che occasionalmente si sono recati nei centri trasfusionali del Lazio con l'intento di donare il proprio sangue.

''Abbiamo analizzato le schede anonime di 500 mila soggetti di eta' compresa tra i 18 e i 40 anni - ha spiegato all'Adnkronos il dottor Augusto D'Angiolino delegato regionale della Societa' italiana di medicina trasfusionale - ne abbiamo scartati il 7 per cento per comportamenti a rischio emersi dalle interviste per cui non hanno potuto donare il loro sangue. Tra questi, il 15 per cento e' risultato avere avuto negli ultimi dodici mesi una relazione extra coniugale e nel 30 per cento dei casi si e' trattato di donne. Si tratta di una percentuale estremamente elevata rispetto agli altri fattori di rischio''. (segue)

(Ria/Pn/Adnkronos)