NATALE: A PIAZZA NAVONA DETENUTI E MALATI DI AIDS
NATALE: A PIAZZA NAVONA DETENUTI E MALATI DI AIDS
UNO STAND ''PER NON SCORDARE''

Roma 15 dic.(Adnkronos)- Detenuti e malati di aids. Anche loro saranno presenti, simbolicamente, a Piazza Navona con uno stand gestito dai volontari dell' Associazione Volontari in Carcere (Vic) e della Caritas. Uno Stand ''per non scordare'' che nella nostra citta' sono migliaia le persone che vivono dietro le sbarre, spesso privi delle cose piu' elementari (come la biancheria o i vestiti), a volte della salute, come i sette detenuti della casa circondariale di Rebibbia malati di aids, quasi sempre della dignita'.

Ma anche uno stand -afferma una nota della Vic- per non scordare che la citta' e i suoi cittadini sanno essere solidali: tre le case di accoglienza per malati di aids aperte a Roma dalla Caritas con il contributo del Comune di Roma, 100 i volontari del Vic che operano a Rebibbia e nella casa di accoglienza per detenuti in permesso e per i loro familiari. Per questo i volontari Vic distribuiranno, in cambio di un'offerta di 10mila lire, un piccolo Pinocchio in legno colorato dai detenuti, accompagnato dalla scritta ''La solidarieta' ha le gambe lunghe''. Ancora una volta pero' -denuncia l'associazione- le istituzioni si sono dimostrate sorde alle esigenze dei piu' deboli. Gli stand delle associazioni non profit sono state cosi' relegate, in questa occasione, ai margini della Piazza, favorendo le bancarelle commerciali a discapito della solidarieta'. Lo stand ''per non scordare'' verra' inaugurato martedi prossimo alle 18, alla presenza di Mons. Luigi Di Liegro, direttore della Caritas diocesana di Roma.

(Red/As/Adnkronos)