VIGILI DEL FUOCO: POTENZIAMENTO CONTROLLO RADIOATTIVITA'
VIGILI DEL FUOCO: POTENZIAMENTO CONTROLLO RADIOATTIVITA'

Roma 15 dic. - (Adnkronos) - Lo stanziamento di 40 miliardi disposto con decreto legge del Consiglio dei Ministri a favore del Corpo dei Vigili del Fuoco permettera' di adottare misure di prevenzione dai pericoli di inquinamento da sostanze radioattive.

Il programma consistente, sostanzialmente, nell'adeguamento e potenziamento della gia' esistente rete di rilevamento di ricaduta della radioattivita', su tutto il territorio nazionale, per arrivare a 1600 stazioni fisse, e' stata illustrato dal Direttore Generale della Protezione Civile e dei Servizi Antincendi del Ministero dell'Interno, Prefetto Leonardo Corbo, ai vertici della struttura operativa dei Vigili del Fuoco.

Il modello del sistema -informa un comunicato- e' simile a quello attualmente in funzione e gia' sperimentato in Umbria, consistente nel rilevamento automatico delle letture ambientali relative alla contaminazione ed esposizione alla radioattivita' con possibili di implementazione di sensori per sostanze chimiche.

Nel programma e' prevista anche l'installazione di postazioni di rilevazione fisse ai valichi di frontiera per il controllo dei vettori, in special modo provenienti dall'est, che potrebbero trasportare materiale ferroso radioattivo.

(Com/Zn/Adnkronos)