ALENIA: ACCORDO SU PIANO RISTRUTTURAZIONE
ALENIA: ACCORDO SU PIANO RISTRUTTURAZIONE
RIDOTTO L'ORARIO DI LAVORO, SALVI 580 POSTI DI LAVORO

Roma, 15 dic. -(Adnkronos)- Riduzione dell'orario di lavoro del 20 per cento per 2.800 lavoratori. E' questa la 'ricetta' che ha sbloccato la vertenza sul piano di ristrutturazione di Alenia e che ha portato, dopo mesi di trattativa, all'accordo tra azienda e Fiom, Fim e Uilm.

Gli esuberi di personale inizialmente previsti da Alenia (2.481 unita' lavorative) sono state notevolmente ridotti, anche grazie ad alcuni accordi di collaborazione internazionale sottoscritti dal gruppo e in seguito alla predisposizione del piano di settore da parte del Governo. Ma soprattutto, l'intesa consente di non ricorrere ulteriormente alla cassa integrazione, oltre a quella gia' attivata con il precedente accordo dell'aprile 1993, grazie alla riduzione dell'orario di lavoro. I 2.800 lavoratori interessati, pur lavorando 6 ore, saranno retribuiti facendo ricorso ad una indennita' di cig, per 7 ore e 20 minuti. Questa operazione consente di salvare 580 posti di lavoro (410 a Napoli e 170 a Torino). Tra gli altri punti, l'accordo prevede per 209 lavoratori dell'area torinese una mobilita' da posto a posto (outplacement) nello stesso comprensorio territoriale. Altri 230 lavoratori saranno, infine, collocati in mobilita' lunga, cioe' finalizzata alla pensione.

Riguardo poi slls gestioen del precedente accordo sulla cigs, l'intesa garantisce il rientro graduale di tutti i lavoratori non ancora riassorbiti. (segue)

(Red/Pn/Adnkronos)