BANCAROMA: CAPALDO LASCIA, CON DIRETTIVA DINI SI CHIUDE CICLO
BANCAROMA: CAPALDO LASCIA, CON DIRETTIVA DINI SI CHIUDE CICLO

Roma, 15 dic. -(Adnkronos)- Si chiude un ciclo per la Banca di Roma, sancito dalla decisione del presidente Pellegrino Capaldo di passare il comando a Cesare Geronzi, fino ad oggi direttore generale dell'istituto. Ma sancito anche dalla decisione dell'assemblea dell'Ente (la fondazione che controlla la holding Cassa di risparmio che, a sua volta controlla la banca) di apportare alcune modifiche di statuto completando cosi' l'iter che favorira', in futuro, la cessione della partecipazione di controllo della banca. Si va percio' verso la diversificazione del portafoglio della fondazione, secondo quanto previsto dalla direttiva Dini.

E Capaldo, che questa mattina aveva salutato i soci dell'Ente, ha spiegato i motivi, tutti personali, che lo hanno portato a decidere di lasciare sia la presidenza della banca che quella della holding e della fondazione. ''Ho sempre pensato -ha detto ai giornalisti riuniti in conferenza stampa- che la mia uscita doveva essere integrale. E, per farlo, ho atteso il momento piu' opportuno'', quando cioe' si e' concluso ''il ciclo'' con il recepimento della direttiva sulle Fondazioni. Anche se ''il momento'' non coincide con l'approvazione del bilancio che avverra', come ogni anno, a fine aprile.

Ma, spiega il professore, seduto tra il neo presidente della banca Geronzi ed il neo direttore generale, Antonio Nottola, era una decisione assunta da tempo, dovuta alla volonta' di dedicare piu' tempo agli studi, all'insegnamento ed al volontariato: Capaldo, infatti, ha deciso di mantenere soltanto la presidenza della Fondazione per il volontariato. E gia' da alcune settimane il governatore Antonio Fazio ne era stato informato. (segue)

(Kat/Pn/Adnkronos)