BREDA: ABB VISITA STABILIMENTO, REGIONE TOSCANA APPELLO A DINI
BREDA: ABB VISITA STABILIMENTO, REGIONE TOSCANA APPELLO A DINI

Firenze, 15 dic. (Adnkronos)- ''Se il governo c'e', batta un colpo. Altrimenti non resterebbe che prendere atto che il nostro paese e' senza governo''. Il presidente della regione Toscana, Vannino Chiti (Pds) preoccupato per la vicenda Breda, che ha registrato oggi un fatto nuovo, la visita allo stabilimento pistoiese di una delegazione dell'azienda Asea Brown Boweri, ha scritto una lettera al presidente del Consiglio Lamberto Dini.

''L'impressione che ne e' stata ricavata -scrive Chiti- e' che tale visita, evidentemente autorizzata dal commissario liquidatore, potrebbe avere come sbocco la possibile riapertura di una gara internazionale per la vendita del gruppo Breda''. Da qui le preoccupazioni e le reazioni delle maestranze dell'azienda pistoiese che hanno immediatamente dichiarato lo stato di agitazione. La Abb, congiuntamente alla Daimler Benz e', al momento, l'unica azienda straniera ad avere manifestato interesse per l'acquisizione di Breda ferroviaria per la quale rimane in piedi anche l'offerta d'acquisto avanzata da Finmeccanica che vanta un diritto di prelazione.

''Tali preoccupazioni -scrive ancora Chiti e con lui si associano anche il sindaco di Pistoia, Lido Scarpetti, e il presidente della Provincia Aldo Morelli- sono pienamente condivise dalla regione Toscana e dagli enti locali pistoiesi, che appena ieri avevano ricevuto notizie, da parte di rappresentanti del governo, che il percorso per la vendita della Breda a Finmeccanica era ormai alla fase conclusiva''. Nella lettera Chiti chiede a Dini che il governo chiarisca immediatamente la situazione ''assumendo impegni inequivocabili che consentano di giungere rapidamente alla costituzione del polo ferroviario nazionale''.

(Afi/Pe/Adnkronos)