GIORNALISTI: ASSOCIAZIONE LOMBARDA CONTRO 'PROVOCAZIONE RCS'
GIORNALISTI: ASSOCIAZIONE LOMBARDA CONTRO 'PROVOCAZIONE RCS'

Milano, 15 dic. (Adnkronos)- ''L'Associazione Lombarda dei Giornalisti ritiene necessaria una dura e ferma risposta alle provocazioni della Rcs nella vertenza con i giornalisti che difendono il proprio posto di lavoro -si legge in una nota dell'Associazione- non si puo' accettare, come sta avvenendo per il Mondo, che l'apertura e la chiusura di una testata venga utilizzata come strumento di trattativa, contro ogni principio di correttezza nelle relazioni sindacali, pur in una situazione vertenziale''.

''Questo solo fatto dimostra come sia difficile valutare la credibilita' di un editore che non ha progetti editoriali certi e che ha ancora i bilanci sotto l'esame della Procura della Repubblica di Milano'', prosegue l'Associazione che ''considera inoltre inaccettabile la posizione aziendale che, attraverso la cassa integrazione, vuole ottenere mano libera nella gestione dei giornalisti, in violazione del contratto nazionale di lavoro e degli accordi aziendali''.

''L'esigenza di un riequilibrio dei bilanci appare tanto piu' strumentale in quanto sono state di fatto respinte le proposte del Sindacato che aveva mostrato una responsabile disponibilita' ad affrontare, con sacrificio per i colleghi, un percorso finalizzato alla riduzione del costo del lavoro'', conclude l'Associazione, invitando infine ''la Federazione Nazionale della Stampa a promuovere uno sciopero nazionale a sostegno di una vertenza che, per le tematiche e per il peso della Rcs nel panorama editoriale, riguarda l'intera categoria''.

(Mil/Pe/Adnkronos)