BOSNIA: LASCIANO I MUJAHEDIN, DICE WASHINGTON
BOSNIA: LASCIANO I MUJAHEDIN, DICE WASHINGTON

Washington, 15 dic. (Adnkronos/Dpa) - Lasciano la Bosnia Erzegovina i mujahedin accorsi nei mesi scorsi a sostenere i fratelli musulmani: lo ha annunciato il Dipartimento della Difesa di Washington, ricordando che l'accordo di pace di Dayton da' loro tempo 30 giorni per lasciare il territorio bosniaco. ''Stanno partendo'', ha affermato il portavoce del Dipartimento, Kenneth Bacon, precisando che puntuali assicurazioni in questo senso sono state fornite dal presidente bosniaco Alija Izetbegovic al presidente americano Bill Clinton.

Il segretario di Stato americano, Warren Christopher, aveva minacciato a Parigi di congelare gli aiuti americani alla Bosnia qualora non fosse garantito il ritiro dei mujahedin prima dell'arrivo dei soldati della Nato. Secondo le diverse stime che sono state fatte, vi sarebbero ancora in territorio bosniaco un numero compreso tra i 400 ed i cinquemila mujahedin, la maggior parte dei quali afghani o iraniani. La maggior parte di loro si troverebbe nel settore nord, affidato alla supervisione delle forze americane.

(Cin/Zn/Adnkronos)