CINA: ''WANG DAN COMPLICE DI WEI''
CINA: ''WANG DAN COMPLICE DI WEI''

Pechino, 15 dic. -(Adnkronos/Dpa)- Wang Dan, leader studentesco della Primavera di Pechino del 1989, e' stato accusato di complicita' con il noto dissidente cinese Wei Jingsheng, condannato mercoledi' scorso a 14 anni di reclusione per aver tentato di rovesciare il governo cinese. I collegamenti che esistono tra il 25enne Wang Dan e il caso di Wei sono considerati da Pechino elementi sufficienti per metterlo sotto processo. Il leader studentesco ha gia' trascorso quattro anni in prigione per il ruolo svolto nelle manifestazioni del 1989, represse nel sangue. Anche Liu Qing, presidente della organizzazione ''Human rights China'' di New York e' stato accusato di essere complice di Wei nelle attivita' controrivoluzionarie.

Secondo le autorita' cinesi i tre ''hanno studiato e progettato di spingere le organizzazioni illegali a complottare per rovesciare il governo di Pechino''. Wei Xiaotao, fratello del dissidente condannato, teme per la vita di Wei Jingshen: ''Ho paura che non possa resistere per altri 14 anni in un penitenziario cinese, a causa dei suoi problemi di cuore''.

(Giz/Pn/Adnkronos)