CROAZIA: NEI SONDAGGI HDZ IN DIFFICOLTA'
CROAZIA: NEI SONDAGGI HDZ IN DIFFICOLTA'

Trieste, 15 dic. -(Adnkronos)- Hdz in picchiata: secondo il settimanale indipendente ''Globus'' il partito del presidente croato Franjo Tudjman, l'Unione democratica croata, avrebbe perso popolarita', arrivando solo al 28,7 per cento dei consensi. Tutta colpa della coalizione a cinque composta da Partito contadino, Partito popolare, Cristiano democratici, Dieta democratica istriana e Regionalisti della Slavonia che, invece, sta guadagnando consensi precedendo di soli quattro punti la formazione al governo. E la situazione, per l'HDZ potrebbe peggiorare ora che gli accordi di Dayton sono stati firmati. Secondo quanto stabilito dai trattati, infatti, la Croazia si impegna a cedere ai serbi la regione della Posavina, situata a sud della Sava in territorio bosniaco controllato dai croati. Quel ''regalo'' ai nemici voluto da Tudjman per avere in cambio dei territori situati nei pressi di Ragusa e' stato vivacemente contestato nel corso di manifestazioni organizzate in varie parti del paese.

Secondo i sondaggi del 'Globus', il quintetto che si contrappone a Tudjman si sarebbe attestato al secondo posto nella graduatoria delle formazioni politiche con il 24,1 per cento delle preferenze, precedendo nettamente i Social-liberali del contestato Drazen Budisa e i social-democratici di Ivan Racan. Tudjman, dunque, aveva visto giusto insistendo nell'andare a votare per il rinnovo del principale ramo del parlamento croato gia' a fine ottobre. Il numero degli indecisi, poi, passa dall'8,2 al 13,4 per cento a dimostrare che la recente politica dell'Hdz ha destato nella popolazione un certo disorientamento. (segue)

(Ats/Pn/Adnkronos)