GERUSALEMME: ''COLPO GROSSO DI ISRAELE'', PER FT
GERUSALEMME: ''COLPO GROSSO DI ISRAELE'', PER FT

Londra, 15 dic. (Adnkronos)- Nonostante le mezze smentite del Vaticano -che formalmente non riconosce la sovranita' israeliana su Gerusalemme est- il presunto riconoscimento da parte del Papa di Gerusalemme nel suo ''doppio ruolo'' di capitale di Israele e citta' santa di Ebraismo, Cristianita' ed Islam costituirebbe secondo il ''Financial Times'' di Londra ''un grande successo di propaganda'' per Israele. Il governo israeliano ha infatti proclamato Gerusalemme -compresa la parte orientale araba occupata nel 1967, rivendicata dai palestinesi come propria capitale- ''capitale eterna ed indivisibile'' dello Stato ebraico. L'autorevole giornale londinese rileva che le parole di papa Giovanni Paolo II riferite da Leah Rabin, vedova dell'assassinato premier israeliano, confermerebbero l'esistenza di una ''strategia israeliana tesa ad assicurare alla citta' santa uno status simile a quello del Vaticano, mantenendovi la sovranita', ma contestualmente ottenendo un patrocinio internazionale per una Gerusalemme citta' aperta a tutte le religioni'' rivelate.

I negoziati tra Israele e l'Autorita' nazionale palestinese (Anp) sullo ''status definitivo'' di Gerusalemme e dell'autonomia inizieranno a maggio, ma il premier israeliano Shimon Peres ha gia' definito la questione della citta' santa ''politicamente chiusa e religiosamente aperta''. Quindi, conclude il ''Financial Times'', le dichiarazioni che la signora Rabin attribuisce al Papa, ''anche se non ammontano ad un riconoscimento formale, rispecchiano esattamente cio' che Israele vuole''.

(Lun/As/Adnkronos)