NATALE: N.Y., VIA GLI ABETI, OFFENDONO I MUSULMANI
NATALE: N.Y., VIA GLI ABETI, OFFENDONO I MUSULMANI

New York, 15 dic. (Adnkronos)- Festeggiare il Natale in una societa' multiculturale come gli Stati Uniti, diventa sempre piu' difficile. Per evitare noie, la societa' che gestisce la stazione centrale della metropolitana di New York, ha deciso di rimuovere gli alberi di Natale dell'atrio in quanto suscettibili di offendere i musulmani: fra le decorazioni non apparivano infatti simboli islamici come la stella e la mezzaluna. La protesta era giunta dal Consiglio Nazionale degli Affari Islamici, un'associazione che afferma di rappresentare i dieci milioni di musulmani americani. E la Metro North Railroad si e' subito adeguata, influenzata da una recente sentenza della Corte Suprema secondo la quale nei luoghi pubblici deve essere garantito ''pari accesso'' a tutte le religioni.

''Stiamo solo chiedendo pari diritti- ha spiegato MUhammad Medi, segretario generale del Consiglio- gli Stati Uniti non sono piu' una societa' giudeo-cristiana''.

Gia' da qualche anno gli uffici pubblici americani, compresa la Casa Bianca, hanno preso l'abitudine di augurare solo ''buone vacanze'' ai dipendenti nei tradizionali party natalizi, ma la decisione sugli alberi di Natale della stazione centrale di new York, e' sembra ad alcuni andare al di la' del giusto rispetto per la sensibilita' religiosa di ciascuno.

(Civ/As/Adnkronos)