FINANZIARIA: BERLUSCONI, D'ALEMA PROFESSIONISTA CATTIVERIA
FINANZIARIA: BERLUSCONI, D'ALEMA PROFESSIONISTA CATTIVERIA
LE NOSTRE TRUPPE ERANO QUI

Roma, 15 dic. (Adnkronos) - Silvio Berlusconi replica alle affermazioni di Massimo D'Alema, che, polemizzando con il Polo, aveva affermato che prima si dichiarano le battaglie e poi si lasciano a casa le truppe.

''L'on.D'Alema -sottolinea il leader di Forza Italia- e' un professionista delle cattiverie, gli riescono benissimo. Naturalmente non corrisponde al vero quanto da lui affermato, perche' le truppe erano qui, non sono state in numero sufficiente perche' i nostri numeri li conoscete. Speriamo che chi era malato, chi e' stato impedito dal venire, possa rimettersi, o anche con un atto di coraggio alzarsi dal letto, lunedi', sperando anche che passino le difficolta' atmosferiche che oggi hanno fermato qualcuno''. Berlusconi precisa poi che gli assenti di Forza Italia erano ''ampiamente giustificati''.

L'ex presidente del Consiglio respinge poi come ''una interpretazione disonesta che non corrisponde al vero'' l'ipotesi secondo la quale il centro destra avrebbe tirato un sospiro di sollievo di fronte ai risultati del voto di fiducia e ribadisce che il voto del Polo ''e' contro questa finanziaria. Non abbiamo voluto lanciare la sfida a questo governo, e' il governo che ha posto la fiducia sulla finanziaria''.

Infine ancora una risposta a D'Alema e alla sua proposta di votare a maggio per salvaguardare il semestre di presidenza italiano dell'UE: ''ha fatto orecchie da mercante ed e' ripartito da zero come se nulla fosse, senza tenere conto della nostra risposta contraria che da Forza Italia e Alleanza nazionale fu espressa il giorno stesso che questa proposta fu lanciata''.

(Sam/Pe/Adnkronos)