FINANZIARIA: DAI COMUNISTI UNITARI 14 SI' ALLA FIDUCIA
FINANZIARIA: DAI COMUNISTI UNITARI 14 SI' ALLA FIDUCIA
CRUCIANELLI, E' VERAMENTE L'ULTIMA VOLTA...

Roma, 15 dic. -(Adnkronos)- Il Governo incassa i 14 voti di fiducia dei Comunisti Unitari nel doppio voto di questo pomeriggio. Ad annunciarlo e' stato l'intero stato maggiore del gruppo guidato da Famiano Crucianelli in una conferenza stampa a Montecitorio. I Comunisti Unitari hanno indicato nelle garanzie ottenute dal governo sull' accoglimento nel testo della Finanziaria delle loro richieste su occupazione, scuola, politica industriale e questione casa le ragioni 'tecniche' della scelta in favore del si.

Senza pero' sottrarsi a chiari 'paletti' politici nei confronti del sostegno a Dini. ''Il nostro si -ha spiegato Crucianelli- e' limitato ai due voti di oggi e questa resta una manovra che non ci appartiene. Anche sul terzo maxiemendamento valuteremo in piena autonomia. Riteniamo che questa sia l'ultima fiducia che votiamo la fiducia al governo Dini. Siamo fermamente convinti che il voto 'tecnico' di oggi non possa e non debba in nessun modo sostituire surretiziamente la verifica politica e che il Presidente del Consiglio non possa rinnegare l'impegno a dimettersi entro fine anno''.

''Noi -ha proseguito Crucianelli- restiamo assolutamente del parere che il voto a febbraio possa essere evitato solo ed esclusivamente ad una condizione: che si trovi consensualmente fra forze politiche e governo una diversa data certa. E che cio' debba essere l'oggetto della verifica sul governo del semestre Ue, dopo la Finanziaria sul governo del semestre Ue''.

(Tor/Pn/Adnkronos)