RAIUNO: ''LA BIBBIA, MOSE''' (4)
RAIUNO: ''LA BIBBIA, MOSE''' (4)

(Adnkronos) - Per rappresentare questa storia, che ripercorre il cammino dell'umanita' verso la sua redenzione, Roger Young, l'esperto regista televisivo americano che ha diretto tante serie di successo (da ''Magnum P.I.'' a ''Gioielli'', a ''Geronimo'', premiato nel '94 negli Usa) ha potuto disporre di un gruppo di attori noti e apprezzati in tutto il mondo. Primo fra tutti, l'inglese Ben Kingsley, premio Oscar per il ruolo di protagonista del film ''Gandhi'', interprete di ''Schindler's List'' di Spielberg e ''La morte e la fanciulla'' di Roman Polanski, che ha voluto misurarsi con una parte impegnativa come quella di Mose, confermandosi un vero specialista nel dare vita a personaggi storici diversi, come Gandhi, il compositore Shostakovic nel ''Testimony'' di Toni Palmer, o il cacciatore di criminali nazisti Simon Wiesenthal, o Lenin nel film ''Il treno'' di Damiano Damiani.

Accanto a lui, Frank Langella nei panni del faraone Mernefta, conosciuto per la sua interpretazione nel film ''Dracula'' e per aver preso parte a ''Dave - Presidente per un giorno'' con Kevin Kline e Sigourney Weaver, a ''Junior'' con Arnold Schwarzenegger e Danny De Vito e all'ancora inedito ''Cutthroat Island'' con Geena Davis e Matthew Modine. Nel ruolo di Aronne, fratello di Mose', David Suchet, noto per la sua performance nella serie della Bbc ''Agatha Christie's Poirot'' e per aver recitato in ''Greystoke: la leggenda di Tarzan'', ''The Falcon and the Snowman'' e nella serie Hbo ''Gulag''.

Christopher Lee, che interpreta il Faraone Ramses II, e' famoso per essere stato il protagonista di numerosi ''Dracula'' (il primo e' dotato 1958) e di recente ha partecipato a ''1941, allarme a Hollywood'' e a ''Gremlins 2''. Enrico Lo Verso, che veste i panni di Giosue', deve la sua notorieta' internazionale all'interpretazione del film ''Ladro di bambini'' e ''Lamerica'' di Gianni Amelio e del ''Farinelli'' di Gerard Corbiau. (segue)

(Com/As/Adnkronos)