METROPOLITANE: FINANZIAMENTI PER TRATTE PRIORITARIE VENETO
METROPOLITANE: FINANZIAMENTI PER TRATTE PRIORITARIE VENETO

Venezia, 27 dic. (Adnkronos) - Il 1995 si chiude con buone prospettive di sviluppo per il sistema trasportistico del Veneto. Il Cipe, nella sua ultima seduta prenatalizia, ha infatti distribuito alle Regioni i fondi a disposizione nell'ambito dell'articolo n.10 (metropolitane diffuse) della legge nazionale n.211 del 1992 accogliendo le proposte presentate dal Veneto per la realizzazione del Servizio ferroviario metropolitano regionale (Smfr) e finanziando con circa 330 miliardi un pacchetto di progetti che il Veneto aveva presentato sulla base di considerazioni di priorita'.

I progetti ammessi a finanziamento dal Cipe sono i cinque individuati come prioritari da una specifica conferenza di servizi svoltasi fra la Regione e gli Enti locali interessati e piu' precisamente: la tratta Venezia-Mestre-Gazzera-Quarto d'Altino; la Mestre-Treviso; la Mestre-Padova-Castelfranco; la Mestre-Oriago; e la Mestre-Castelfranco. Il costo complessivo previsto dei progetti e' di circa 600 miliardi, dei quali circa 150 gia' coperti da un cofinanziamento degli Enti Locali. A questi si aggiungono i 330 deliberati dal Cipe. I rimanenti finanziamenti saranno reperiti dalla Regione attraverso i propri bilanci annuali e attraverso altre forme di cofinanziamento. Ma non sono questi gli unici finanziamenti per la mobilita' recentemente assegnati al Veneto.

Lo stesso Cipe in novembre, aveva infatti ammesso a finanziamento per circa 60 miliardi un progetto della citta' di Padova inserito all'articolo n.9 (sistemi metropolitani cittadini) della stessa legge 211/92 per la realizzazione di un sistema metropolitano ferroviario cittadino. Il progetto complessivo si compone di tre tratte, due delle quali finanziate con questo provvedimento.

(Com/Pe/Adnkronos)