RIFORME: CALDERISI SU SFIDUCIA COSTRUTTIVA
RIFORME: CALDERISI SU SFIDUCIA COSTRUTTIVA

Roma, 27 dic. -(Adnkronos)- La sfiducia costruttiva e' ''una controriformetta'' che impone ''una sorta di legalizzazione del ribaltone''. Lo afferma, elogiando il secco no di Mario Segni, il deputato dei Riformatore-Forza Italia Peppino Calderisi secondo cui ''il secco no di Segni a paliativi come la sfiducia costruttiva e' da apprezzare come contributo alla chiarezza. La sfiducia costruttiva e' una sorta di legalizzazione del ribaltone, come tale in netto contrasto non solo rispetto al presidenzialismo (in qualsiasi sua versione) ma anche rispetto a quei sistemi parlamentari in cui, grazie alle caratteristiche del sistema politico ed elettorale, i cittadini votano e scelgono, di fatto, il vertice dell'esecutivo''.

''E' da ricordare che i sostenitori della sfiducia costruttiva sono stati messi in minoranza nell'Ulivo: il programma di Prodi, redatto da Arturo Parisi, afferma ifnatti che, in caso di modifica della maggioranza votata dagli elettori, si debba tornare a votare. Sara' un po' difficile per Scalfaro, nel suo messaggio di fine anno, sostenere che la sfiducia costruttiva e' una riforma voluta da tutti!''.

''In caso di approvazione di una controrivormetta come lka sfiducia costruttiva, occorrerebbe promuovere immediatamente il referendum ai sensi dell'articolo 138 della Costituzione. E sarebbe il referendum che Segni cerca -e che altrimenti non e' realizzabile- per aprire la strada ad un sistema presidenziale ben ordinato ed equilibrato''.

(Pol/Pn/Adnkronos)