I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (2): L'ESTERO
I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (2): L'ESTERO

Mogadiscio. La guerra civile in Somalia torna ad investire la capitale, dove almeno 31 persone sono morte ed altre 60 sono rimaste ferite negli scontri lungo la ''linea verde'' che separa i domini a sud del generale Mohammed Farah Aidid e i quartieri settentrionali sotto la ''signoria'' di Ali Mahdi Muhammad. Gli scontri, i piu' gravi degli ultimi sei mesi a Mogadiscio, hanno visto di fronte gli Abgal di Ali Mahdi ed i Murusade alleati ad Aidid, autoproclamatosi nel giugno '95 ''presidente'' della Somalia.

Filadelfia. Il miliardario John Eleuthere du Pont comparira' giovedi' mattina di fronte al giudice della contea di Newton Square, a venti chilometri da Filadelfia, per rispondere dell'omicidio di David Schultz, campione di lotta libera e vincitore di due medaglie d'oro alle Olimpiadi di Los Angeles. Dopo essere rimasto assediato per 48 ore nella sua villa circondata da 75 poliziotti, ora il 57enne miliardario dovra' rispondere dell'accusa di omicidio di primo grado.

Islamabad. I Taleban tornano a bombardare Kabul. L'agenzia di stampa islamica Aip ha riferito oggi che gli ''studenti di teologia'' hanno sparato almeno cinque missili contro il palazzo presidenziale e altri otto contro le alture di Tapa Miranjan, dove sono situate le postazioni delle forze governative del presidente dimissionario Burhanuddin Rabbani. Al momento non si hanno notizie di vittime.

Parigi. Sono gia' tre le vittime dell'inondazione provocata dalle piogge torrenziali che stanno colpendo la Francia meridionale. Nell'intera zona e' scattato l'allarme per oltre 100mila persone minacciate dalle acque fuoriuscite dal fiume Herault e di altri corsi minori che hanno rotto i loro argini. Le tre vittime sono una bambina di 12 anni e un bambino di dieci, rimasti intrappolati in un caravan travolto dalle acque, e una donna di 61 anni, sorpresa alla guida della sua auto dall'onda montante di acqua e fango. Sotto la diretta minaccia dell'inondazione, che si sta muovendo dalla valle interna del Herault verso le pianure costiere, sono le cittadine di Adge e Serignan. (segue)

(Sin/As/Adnkronos)