CONSULTAZIONI: FINI, ORA NON C'E' ACCORDO MA REGISTRIAMO CONVERGENZE (3)
CONSULTAZIONI: FINI, ORA NON C'E' ACCORDO MA REGISTRIAMO CONVERGENZE (3)

(Adnkronos) - Fini ha sottolineato che ''e' giusto approfondire la possibilita' di rendere concrete queste convergenze perche' rispetto ai giorni scorsi passi avanti ce ne sono stati. Sono soddisfatto del fatto che oggi si parli della possibilita' di un accordo per rafforzare l'esecutivo attraverso l'elezione diretta del presidente della Repubblica perche' questa e', da tempo, la posizione della destra. Un presidente della Repubblica -ha aggiunto Fini- che abbia un potere di indirizzo nei confronti dell'azione del governo, fermo restando il riconoscimento del ruolo centrale del Parlamento, una centralita' che il Parlamento nel nostro Paese ha sempre avuto, a differenza di quanto accade in Francia dove rispetto al capo dello Stato e al capo del Governo e' in una condizione di minor equilibrio''.

''Qualora si faccia l'accordo -ha concluso Fini- sara' sicuramente serio. Un accordo che oggi, in qualche modo, pare possibile. Un accordo sul quale in passato avevo detto di essere molto, molto scettico. Oggi, rispetto a quelle dichiarazioni, tolgo qualche aggettivo. Questo non significa che l'accordo ci sia, ma che si deve approfondire il dialogo per vedere se e' possibile tradurre in atti concreti le convergenzx che oggi appaiono possibili''. Infine, il presidente di An ha sottolineato l'opportunita' che nell'agenda dei colloqui del presidente incaricato trovi un posto di rilievo anche il tema dell'economia e del risanamento.

(Fer-Rao/Zn/Adnkronos)