CRISI: LA ROSA DI BERLUSCONI, STESSI 'PETALI' DI FINI...
CRISI: LA ROSA DI BERLUSCONI, STESSI 'PETALI' DI FINI...
DOMANI LA SCELTA DI SCALFARO, SPUNTA IL 7MO NOME?

Roma, 31 gen. -(Adnkronos)- Scognamiglio, Cossiga, Baldassarre. La 'rosa' di nomi che Silvio Berlusconi ha lasciato al Qurinale, sul tavolo di Scalfaro, apprende l'Adnkronos, ha gli stessi 'petali' di quella indicata poco dopo da Gianfranco Fini. Un'intesa decisa in partenza, ma forse confermata anche durante la consultazione della delegazione 'azzurra' al Quirinale. Visto che, sempre a quanto si apprende, Berlusconi sarebbe uscito due volte dallo studio del capo dello Stato mentre era in corso il colloquio per andare a parlare con il presidente di An che, nella sala accanto, attendeva il suo turno.

Insomma, se la trattativa sulle riforme e' ''virtualmente'' conclusa (anche se non ancora ''formalizzata''), come avrebbe detto il leader di Forza Italia a Scalfaro, dal confronto sul Colle non sono emersi nomi comuni tra centro-destra e centro-sinistra per l' incarico di formare il governo. Durante l'incontro con il presidente della Repubblica, come fuori di fronte ai giornalisti, infatti, la delegazione progressista avrebbe indicato ''secco'' il nome di Dini, ''senza subordinate''. ''Sarebbe assurdo sostituire un presidente che ha ben operato e rappresenta oggi l'Italia al vertice dell'Europa'', avrebbero confermato Berlinguer e Salvi. (segue)

(Pnz-Tor/Zn/Adnkronos)