CRISI: PRI, NON ACCORDO MA PROCEDURA PER RIFORME
CRISI: PRI, NON ACCORDO MA PROCEDURA PER RIFORME

Roma, 31 gen. (Adnkronos) - ''Il Pri non e' disponibile a sottoscrivere accordi impegnativi su ipotetici modelli di riforme, ma solo su una procedura in grado di dar vita a una maggioranza impegnata ad assolvere i nostri doveri verso Maastricht''. E' quanto afferma una nota della segreteria repubblicana, che esprime anche ''preoccupazioni'' circa le voci a proposito di intese ''affatto diverse da quelle sino a ieri annunziate e discusse, con tanto di saggi designati''.

Il vertice dell'Edera si chiede inoltre ''come si possa puntare tutto sull'elezione diretta del premier e poi slittare sul semipresidenzialismo francese senza generare almeno uno stato di confusione negli osservatori sulla coerenza della proprie idee. Stravolgimenti di quesdta portata -conclude la nota elaborata a piazza dei Caprettari- rischiano di sembrare una farsa''.

Il Pri propone di affidare ad una commissione di tecnici il compito di approfondire il problema del rafforzamento dell'esecutivo e di presentare al Parlamento gli elementi per una seria discussione''.

(Pol/Gs/Adnkronos)