DROGA: OSSERVATORIO MINISTERO SU CONSUMO GIOVANI
DROGA: OSSERVATORIO MINISTERO SU CONSUMO GIOVANI
DISCOTECHE CON MARCHIO DOC

Roma, 20 feb. (Adnkronos) - In crescita tra i giovanissimi il consumo di droghe, in particolare quelle sintetiche, come pasticche di ecstasy e francobolli imbevuti di Lsd, alcool e sigarette. Un pericolo non diffuso, ma pur altrettanto grave se si considera la giovane eta'. Lo afferma Fausto Taverniti, responsabile dell'Osservatorio giovani del Ministero della Sanita'.

''Se e' vero che per i ragazzi non e' possibile tracciare un'identita' collettiva - dice Taverniti - sussiste il rischio di esempi che diventano poi tendenza, moda. Bisognera' far conoscere altre maniere di stare insieme, di divertirsi: riportare anche sulla stampa e sulla televisione, i tanti modelli di una generazione che invece cresce sana. Si dovra' favorire ogni occasione di socializzazione, laddove vengono rispettate regole fondamentali per la salute dei ragazzi''.

''La discoteca - aggiunge Taverniti - rappresenta ancora un luogo di aggregazione, scelta da gran parte dei giovani. Li' si potra' insistere nel dare messaggi, informazioni, esempi. Certo non giova sapere di rave party autorizzati, feste non stop all'insegna della trasgressione, mentre si tenta una regolarizzazione di tutto il settore. Per questo proponiamo una discoteca con un marchio 'doc' che dia assicurazioni per qualita' della struttura, controlli sulle bevande, sulle emissioni di luci e suoni. Che riesca a conciliare divertimento e salute. Fuori dalle discoteche intensificare i controlli: sono i ragazzi a chiederlo''.

(Ria/As/Adnkronos)