GINECOLOGI: ARRIVA INFERMIERA ''ANTI-MOLESTIE''
GINECOLOGI: ARRIVA INFERMIERA ''ANTI-MOLESTIE''

Roma, 20 feb. -(Adnkronos)- Alla visita ginecologica deve assistere anche un'infermiera ''anti-molestie''. Sara' testimone del rispetto assoluto dell'etica professionale. La raccomandazione e' di Luigi Cersosimo, presidente dell'Agico, Associazione ginecologi consultoriali che, intende cosi' cautelare da rischi di denuncia il professionista maschio che opera in un settore cosi' delicato, soprattutto dopo l'approvazione della legge sulla violenza sessuale.

In una nota che sara' inviata a tutti i ginecologi dei consultori familiari, Cersosimo ricorda che ''data la particolare situazione in cui si verifica la visita ginecologica puo' succedere che qualcuno accusi il medico di molestie sessuali o di violenza carnale. Per cui e' sempre giusto che il ginecologo abbia qualcuno insieme a lui. Tutti dovrebbero pertanto attenersi a questa norma di sicurezza''.

''In realta' -spiega Cersosimo- si puo' dire che ormai tutti i ginecologi utilizzino la presenza di un'assistente, ma come presidente dell'Agico, con l'occasione dell'approvazione della legge sulla violenza sessuale, ho raccomandato a tutti di evitare di effettuare visite rimanendo da soli con la paziente. E' gia' accaduto infatti che in un consultorio romano un ginecologo sia stato accusato di violenza e lo stesso e' avvenuto a Torino''.

(Ria/Pn/Adnkronos)