MAFIA: SPAZZALI, RINUNCIO ALLE DIFESE (2)
MAFIA: SPAZZALI, RINUNCIO ALLE DIFESE (2)

(Adnkronos) - Spazzali denuncia tra l'altro ''che l'azione penale e' diventata di fatto facoltativa'' e che tutto tutto viene delegato ad una figura ''narciso-psicopatica'' come quella del collaborante. ''Si tratta di gente non stupida che ha imbrogliato, ucciso, rubato e che ha l'ambizione di muovere persone e destini''.

Riguardo alle dichiarazioni di Foschini, Spazzali ha affermato ''che bisogna rendersi conto che il processo costa, specie questi processi. Costa denaro, fatica, lavoro, ma comunque Foschini dice il falso. C'e' poi chi preferisce un avvocato ad un difensore, non sempre sono la stessa cosa e se uno non difende, costa meno''.

Il legale si e' poi rivolto agli imputati: ''rendetevi conto che questa legge vi da' le chiavi in mano per aprire le celle, per eliminare il processo, per difendervi senza difensore''. Rimane il problema, ha concluso Spazzali, ''di quando un proprio assistito diventa collaborante, e' una situazione difficile. Credo che si debba sancire che in un processo numeroso e difficile come questo non si possa difendere piu' di un imputato''.

(Dra/Pn/Adnkronos)