MAGHI: OTELMA CONTRO SENTENZA TAR, VIOLA LA COSTITUZIONE
MAGHI: OTELMA CONTRO SENTENZA TAR, VIOLA LA COSTITUZIONE

Roma, 20 feb. -(Adnkronos)- I fulmini del mago Otelma contro il Tar dell'Umbria, che in una pronuncia ha bocciato l'attivita' di un gruppo di veggenti con la motivazione che non e' consentito ''approfittare della credulita' popolare''. Al termine della direzione nazionale dell'Ordine degli Occultisti d'Italia (Ododi), il conte Marco Belelli, noto ai seguaci delle stelle come il Divino Otelma, si scaglia contro una decisione che ''ha palesemente violato, oltreche' la decenza, numerosi articoli della Carta Costituzionale'' e ''il patto internazionale relativo ai diritti civili e politici ratificato il 25 ottobre 1977''.

Otelma, che accusa i giudici di essersi mossi ''sulla scia del dettame dello stregone polacco'', si stupisce ''che i democratici e i laici non si rendano ben conto della posta in gioco: non la liberta' dei maghi, ma l'essenza stessa della nostra Repubblica''.

L'Ododi esorta cosi' ''tutti gli occultisti d'Italia, quelli veri, a difendere con ogni mezzo i propri diritti inalienabili''. La sentenza del Tar, definita ''obbrobriosa ed ingiusta'', ''sara' vanificata dalla Corte Costituzionale quando il problema, grave ed urgente, sara' posto dinanzi alla sua attenzione''.

(Mac/Pn/Adnkronos)