MANI PULITE: IL PUNTO DELLE INDAGINI (2)
MANI PULITE: IL PUNTO DELLE INDAGINI (2)

(Adnkronos) - Si dissocia la difesa di Silvio Berlusconi paradossalmente l'unica legittimamente interessata a non proseguire nel procedimento in piena campagna elettorale. Eppure ''e' nostro interesse -afferma il professor Ennio Amodio- a che il processo vada avanti proprio per poter dimostrare l'innocenza del nostro assistito''.

D'altro parere e' il difensore di Paolo Berlusconi, Vittorio Virga, che a titolo del tutto personale pero' si dice d'accordo con Taormina. L'accusa e' ovviamente contraria: ''non c'e' alcuna norma -sottolinea il pm Davigo- che giustifichi una sospensione, senza contare che si creerebbe un precedente pericoloso in un paese dove si ricorre spesso alle elezioni e dove potrebbe nascere il rischio di assistere ad una sorta di corsa alla candidatura per sottrarsi ai procedimenti. Del resto -aggiunge il magistrato- non credo che l'imparzialita' del processo possa venire turbata per quel che accade fuori: se un fatto fa clamore lo fa a prescindere dalla campagna elettorale''. Insomma, per l'accusa politica e giustizia debbono percorrere strade diverse. (segue)

(Cri/Zn/Adnkronos)