MANI PULITE: IL PUNTO DELLE INDAGINI
MANI PULITE: IL PUNTO DELLE INDAGINI

Milano, 20 feb. - (Adnkronos) - Continuera', il processo Berlusconi, o verra' sospeso per la campagna elettorale? E se proseguira' verra' sentito anche Antonio Di Pietro, e su tutti i procedimenti chiesti a suo carico alla Procura di Brescia?

Probabilmente la causa seguira' regolarmente il suo corso, e probabilmente l'ex pm non sara' il nuovo teste d'eccezione, certo e' che le richieste avanzate in aula quest'oggi dal prof. Carlo Taormina hanno suscitato non poche reazioni. La decisione ultima, comunque, spetta alla Corte, che domani mattina, in apertura della quinta seduta, la comunichera' a difese e accusa.

Come annunciato venerdi' scorso, quindi, il difensore del generale Cerciello ha spezzato una lancia a favore del black out processuale in favore del voto, Per due ragioni: per evitare che i riflettori, accesi sull'imputato-candidato, finiscano per sfavorire anche il generale, ''gia' criminalizzato dai mass media -dice Taormina- al processo di Brescia''. E poi perche' ''anch'io ho indossato la toga da magistrato -ricorda il legale- e so che era buona regola di opportunita', nelle campagne elettorali, non fissare udienze''. (segue)

(Cri/Zn/Adnkronos)