SCLEROSI MULTIPLA: MINISTERO AUTORIZZA INTERFERONE BETA
SCLEROSI MULTIPLA: MINISTERO AUTORIZZA INTERFERONE BETA

Roma, 20 feb. (Adnkronos) - Immissione in commercio in Italia dell'interferone beta per la cura della sclerosi multipla nella forma recidivante-remittente. Il Ministro della Sanita' ha autorizzato la specialita' medicinale ''Betaferon-interferone beta-1b'' con procedura centralizzata Europa. Il decreto ministeriale e' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

''Il farmaco - afferma il Ministero - e' ottenuto con metodi di ingegneria genetica e per questo ha avuto l'approvazione dell'Emea, l'Agenzia europea del farmaco. La Commissione Unica del Farmaco ha classificato l'interferone beta in fascia H, cioe' per solo uso ospedaliero e ne ha fissato il prezzo con l'azienda produttrice in 21 milioni a malato per un anno di terapia a carico del Servizio Sanitario Nazionale. La Cuf ha autorizzato il prodotto avvalendosi di una recente normativa che autorizza lo Stato a fare contrattazioni con le industrie''.

La sclerosi multipla, chiamata anche sclerosi a placche, e' una malattia cronica progressiva del sistema nervoso centrale che compare in adulti giovani, spesso donne, all'eta' media di 32 anni. Ha un'incidenza di 1-2 malati ogni mille abitanti; in Italia sono quindi presenti circa 60 mila malati, il 40 per cento dei quali e' colpito dalla forma recidivante-remittente caratterizzata da ricadute, seguite da periodi durante i quali le condizioni del paziente possono migliorare. Il farmaco e' stato autorizzato esclusivamente per questa forma e potranno beneficiarne per ora circa tremila pazienti.

(Ria/As/Adnkronos)