USURA: SUICIDIO ROMA, AVVOCATO SMENTISCE LA PISTA 'STROZZINI'
USURA: SUICIDIO ROMA, AVVOCATO SMENTISCE LA PISTA 'STROZZINI'

Roma, 20 feb. (Adnkronos) - Nessun suicidio a causa degli strozzini. L'ultimo gesto di Franco V., che ieri a Roma si e' sparato un colpo di pistola alla testa, e' stato un atto disperato compiuto in un momento di sconforto per una crisi depressiva e sotto l'incombere di altri guai giudiziari. L'avv. Valerio Vianello smentisce seccamente ogni ipotesi di usura dietro al suicidio: ''lo assistevo da quindici anni e se ci fosse stata una storia del genere l'avrei saputo senz'altro. Franco V. non aveva problemi economici, non c'era alcun bisogno di rivolgersi agli strozzini. Tra l'altro non aveva mai ricevuto minacce. Smentisco a nome della famiglia che all'origine del suicidio ci siano vicende di questo genere''.

''Non e' vero che il ristorante della moglie in Spagna andasse male. Al contrario -continua- gli affari vanno per il meglio e non ci sono emergenze finanziarie. Franco V. era depresso per una situazione processuale che si stava mettendo male. Dopo l'arresto per droga, si aspettava una condanna pesante e questo, insieme all'impossibilita' di vedere la moglie, puo' avere influito sulla decisione di farla finita''.

(Mac/Gs/Adnkronos)