TEATRO: ''L'OPERA DA TRE SOLDI'' DA BRECHT A TATO RUSSO
TEATRO: ''L'OPERA DA TRE SOLDI'' DA BRECHT A TATO RUSSO
LA COMPAGNIA NAPOLETANA DA DOMANI ALL'OLIMPICO DI ROMA

Roma, 20 feb. -(Adnkronos)- Esordio romano fra 'timori sanremesi' domani sera, al teatro Olimpico, per ''L'Opera da tre soldi'' di Bertold Brecht secondo Tato Russo. Il cartellone dello spettacolo coincide, infatti, con la lunga kermesse canora (''il mostro baudiano'', lo definisce Russo) e da buon partenopeo il regista -nonche' interprete principale nel ruolo di Mackie Messer- fa i debiti scongiuri.

''Sarebbe davvero un peccato se, dopo tanti esauriti, da Napoli a Firenze, da Bologna a Torino, e prima di chiudere la lunga tournee' in Sicilia e a Milano, proprio a Roma dovessimo registrare una defaillance per colpa della prepotenza televisiva''. Con Roma, infatti, e in particolare con il Teatro Olimpico Tato' Russo, direttore artistico del Teatro Bellini di Napoli, ha stretto quest'anno una sorta di gemellaggio, presentando diverse opere in cartellone, ultima della serie ''Amami Alfredo''.

La regia di Tato Russo e' sostenuta dalle musiche di Kurt Weill, elaborate da Antonio Sinagra, dai costumi di Giusi Giustino, dalle coreografie di Aurelio Gatti. Con Russo, sulla scena saliranno fra gli altri Maria Monti, Gianna Coletti, Clelia Rondinella, Vincenzo Failla. L'orchestra e' quella stabile del Teatro Bellini, diretta da Mario Ciervo. In tutto, oltre cinquanta artisti per quello che e' stato gia' definito ''uno degli eventi teatrali della stagione''. (segue)

(Bon/Pn/Adnkronos)