MANOVRINA: GOVERNO REITERA DECRETO LEGGE
MANOVRINA: GOVERNO REITERA DECRETO LEGGE

Roma, 26 feb. - (Adnkronos) - Il Consiglio dei ministri ha reiterato il decreto legge che contiene le misure di completamento della manovra di finanza pubblica. Il provvedimento, come ha sottolineato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Lamberto Cardia, non contiene modifiche sostanziali. Sono rimasti immutati sia i saldi finali che i vari aumenti introdotti con il provvedimento all'inizio dell'anno. E' stata apportata -ha precisato- qualche limitata modifica di carattere tecnico. In particolare, e' stata eliminata l'estensione della conciliazione giudiziale prevista per alcune nuove ipotesi. La norma comunque, con molta probabilita' sara' recuperata con prossimo provvedimento relativo alla riforma del contenzioso. Inoltre, per quanto riguarda la regolarizzazione delle scritture contabili, e' stato introdotto l'obbligo per chi se ne avvarra' di specificare su un apposito modello da presentare agli uffici entro il 20 dicembre '96 gli elementi posti a base della regolarizzazione stessa.

Il Consiglio dei ministri, inoltre, ha reiterato il decreto legge relativo all'avanzamento degli ufficiali delle Forze Armate e dei Carabinieri, quello sulla utilizzazione in conto residui di fondi stanziati per interventi in campo sociale, quello contenente le disposizioni per assicurare la funzionalita' delle segreterie comunali e provinciali. Il governo ha anche reiterato il decreto relativo al trasferimento del servizio di traduzione dei detenuti dai Carabinieri alla Polizia penitenziaria spostando il termine di tale passaggio al 31 luglio '96. Reiterato senza modifiche anche il decreto relativo alla partecipazione italiana alla missione di pace in Bosnia. (segue)

(Ric/Zn/Adnkronos)