P.A.: DELL'ARINGA, IL CONTRATTO SI PUO' FARE PRIMA DELLE ELEZIONI
P.A.: DELL'ARINGA, IL CONTRATTO SI PUO' FARE PRIMA DELLE ELEZIONI

Roma, 26 feb. (Adnkronos) - Chiudere prima delle elezioni le trattative per il rinnovo del contratto di lavoro del Parastato e della Sanita', e concedere un aumento, a partire dal primo gennaio '96, di 50-55 mila lire. Lo propone ai sindacati Carlo Dell'Aringa, presidente dell'Aran. ''Le prime due riunioni -spiega al margine del ''Rapporto semestrale dell'Isco''- sono state di tipo interlocutorio. Adesso -dice-la prossima settimana proporremo ai sindacati un affondo per vedere se e' possibile chiudere le trattative prima delle elezioni, cosi' da passare poi alla scuola''. Nessuna novita' sul fronte dei fondi disponibili: ''le risorse sono quelle che sono -spiega- adesso si tratta di definire ulteriori margini con il governo''.

Secondo Dell'Aringa ci si potrebbe accordare per un aumento di ''50-55 mila lire da primo gennaio '96. I sindacati vogliono un incremento salariale di 70-75 mila lire, vedremo. Anche nel rapporto dell'Isco si sottolinea che, ad esempio, per il contratto dei chimici non e' stato concesso piu' dell'1,5 pc. di aumento''. E sulla decisione della Corte dei conti di bocciare il contratto dei dirigenti degli enti locali dice: ''Ci scombina tutti i piani che avevamo fatto dato che il decreto 29 sulla privatizzazione ci consentiva di introdurre il modello del collegio arbitrale''.

(Cre/As/Adnkronos)