TARIFFE: CERFEDA (CGIL), ''NO AD AUMENTO DELL'ACQUA''
TARIFFE: CERFEDA (CGIL), ''NO AD AUMENTO DELL'ACQUA''

Roma, 26 feb. (Adnkronos)- ''E' grave che dopo la decisione del governo di bloccare ogni aumento delle tariffe, si proceda, invece, consentendo quello dell'acqua potabile. Questo significa autorizzare un'eccezione che rischia di diventare subito regola generale''. E' il commento di Walter Cerfeda, segretario confederale della Cgil. ''E' necessario, dunque -continua Cerfeda- capire se questo aumento risponde a una forzatura, avvenuta approfittando del vuoto di governo. Se cosi' fosse sarebbe inaccettabile e, quindi, chiediamo al governo di revocare tale decisione''.

''Se, invece, -conclude il sindacalista- fosse frutto di un ripensamento da parte del presidente del Consiglio, rispetto all'accordo con il sindacato, sul blocco delle tariffe, si aprirebbe un problema molto serio sulla credibilita' delle decisioni che si definiscono con il governo''.

(Sec/Pe/Adnkronos)