UE: MASERA, RECEPIRE CRITERI CONVERGENZA ART. 81 COSTITUZIONE
UE: MASERA, RECEPIRE CRITERI CONVERGENZA ART. 81 COSTITUZIONE

Roma, 26 feb. (Adnkronos)- Anticipare al 1997 il rispetto dei criteri di convergenza stabiliti dal Trattato di Maastricht potrebbe avere impatti negativi sul ciclo economico: secondo Rainer Masera gia' ministro del Bilancio ed attuale direttore generale dell'Imi ''una politica piu' restrittiva, ove fosse generalizzata a livello europeo, potrebbe determinare un impulso amplificato negativo sulla crescita, con il pericolo di compromettere il sentiero di convergenza gia' tracciato e gli obiettivi di crescita dell'occupazione''.

C'e' poi un ulteriore problema, spiega Masera in un intervento su ''Bancaria'': ''affinche' l'Unione sia credibile, il numero dei paesi che aderiranno deve essere sufficientemente ampio''. E cio' riporta alla questione delle convergenze delle economie. Secondo gli scenari della Commissione europea, solo la Germania, la Francia, il regno Unito ed il Lussemburgo sarebbero in grado di rispettare, nel 1997, i criteri di Maastricht.

Quanto all'Italia, un recepimento esplicito del disegno di convergenza previsto dal Trattato nella Costituzione si potrebbe riscrivere nell'articolo 81. ''L'esplicito impegno lungo queste linee darebbe in realta' concretezza ed operativita' all'adesione della logica di convergenza del Trattato''.

(Red/Zn/Adnkronos)