MARCELLO PETACCI: FUGGI' IN SVIZZERA CON AIUTO DEI CONTRABBANDIERI
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


MARCELLO PETACCI: FUGGI' IN SVIZZERA CON AIUTO DEI CONTRABBANDIERI
NUOVI RETROSCENA SUL CONTROVERSO EPISODIO DELL'APRILE '45

Roma, 28 feb. (Adnkronos) - L'espatrio clandestino in Svizzera di Marcello Petacci, fratello di Claretta, amante di Benito Mussolini, avvenuto pochi giorni prima della caduta della Repubblica di Salo', non sarebbe stato facilitato -come finora sospettato- ne' dai servizi segreti britannici ne' dalle autorita' cantonali elvetiche, ma solo dal pagamento di una grossa somma di denaro a dei contrabbandieri. E' questo uno dei retroscena che risultano da una serie di documenti della Prefettura di Varese, scampati cinquant'anni fa alla distruzione e recuperati fortunosamente dal giornalista Franco Giannantoni e messi a disposizione dello storico Marino Vigano'.

Gli inediti permettono di far luce sulla misteriosa ''fuga'' della ''superspia'' Petacci, su cui molto si e' scritto e favoleggiato, ipotizzando anche che avesse lasciato l'Italia per recarsi in terra neutrale per consegnare preziosi documenti di Mussolini ad agenti del servizio segreto britannico. Le nuove carte smentirebbero pero' una sua sopposta missione spionistica, mentre rafforzerebbero l'ipotesi di un non riuscito tentativo di ottenere un comodo rifugio per se' e i familiari.

La notte del 19 aprile 1945, presso Agra, nel Luinese, Marcello Petacci varco' il confine -raccontano i verbali che tempo dopo raccolsero le testimonianze di chi lo aiuto' a passare la frontiera- ''accompagnato da una donna (la sua compagna Rita Zitossa, ndr) e due bambini (i figli, ndr). Per espatriare clandestinamente pago' la somma di un milione di lire ''ad elementi dediti al contrabbando'' ed aveva usato dei passaporti rilasciati dal Consolato di Spagna a Milano con la falsa identita' di coniugi ''Molano''. (segue)

(Pam/As/Adnkronos)